Pignoletto Frizzante Sui Lieviti 2016 Orsi Vigneto San Vito

€.12.00

Produttore: Orsi Vigneto San Vito

Regione: Emilia Romagna

Uvaggio: Pignoletto

Gradazione: 12,5% vol

Formato: 0,75L

Vinificazione: base di pignoletto (97%) fermentata spontaneamente con i suoi lieviti indigeni senza chiarifiche e filtrazioni. Tiraggio con mosto (3%) di Albana e di Riesling per la rifermentazione che avviene in bottiglia con l´arrivo della Primavera. 

Orsi Vigneto San Vito

Sulle colline che si affacciano sulla città di Bologna (Colli Bolognesi) ad una altitudine di 200 metri sul livello del mare, in un ambiente incontaminato e all’interno di una zona viticola antica, Vigneto San Vito produce vini di alta qualità da quasi 50 anni.

Con il subentro nel 2005 di una coppia giovane appassionata di vino, l’azienda ha avviato un ambizioso progetto di rivitalizzazione dei vini bolognesi.Intento primario di questa nuova avventura era la produzione di vini che non fossero standardizzati, ma, al contrario, fossero fortemente distinguibili e espressione del proprio terroir, Oliveto, dove esistono testimonianze della qualità dei propri vini fin dal primo Medio Evo. In quel periodo, la scelta delle colture dipendeva fortemente dalle caratteristiche pedoclimatiche e dalla qualità dei suoi frutti, anziché che dai prezzi nei mercati agricoli internazionali odierni.

Al fine di riscoprire queste antiche potenzialità si utilizza l’agricoltura biodinamica quale mezzo per crescere frutti che possano esprimere pienamente il proprio carattere territoriale. Le viti non sono fertilizzate o irrigate, ed l’humus naturale di una terra nuovamente viva è coltivato in modo sostenibile anno dopo anno.

Lo stesso approccio è utilizzato in cantina in modo da non disperdere questo patrimonio durante il processo di vinificazione. Le fermentazioni sono spontanee con i soli lieviti indigeni senza l’uso di quelli selezionati, non vengono fatte chiarifiche o filtrazioni. Tutto ciò non è una professione di fede o una strategia di marketing ma una scelta di gusto, attraverso la riscoperta di tecniche antiche che salvaguardano la fertilità della terra ed il suo forte legame con i propri prodotti.