Vino rosso 
Canaiolo 2018 Toscana IGT

Produttore: Pacina

Canaiolo 2018 Toscana IGT


25,90 €
Prezzi IVA inclusa
Spedizione in Italia 6.90€, gratis per ordini oltre 89€
Express Delivery in Europe / Info spedizioni
Canaiolo 2018 Toscana IGTItalia, Toscana
Castelnuovo Berardenga, Siena
Canaiolo 2018 Toscana IGT0.75L
Canaiolo 2018 Toscana IGT13.5% Vol.

Canaiolo 2018 Toscana IGTVitigni: Canaiolo
Canaiolo 2018 Toscana IGTVinificazione: Diraspatura, fermentazione spontanea e macerazione sulle bucce per due settimane.
Canaiolo 2018 Toscana IGTAffinamento: in botti di rovere per 10 mesi e in bottiglia per due mesi.
Canaiolo 2018 Toscana IGTTemperatura di servizio: 16-18° C
Canaiolo 2018 Toscana IGTAllergeni: contiene solfiti
Il Canaiolo è un'uva stupenda; è vero che nel recente passato le sue "esibizioni" più importanti le ha espresse all'ombra di altri protagonisti, soprattutto Sangiovese. Vino duttile ha sempre recitato il ruolo del compagno perfetto, perchè leviga gli spigoli quando l'acidità diventa troppo esigente, dona energia quando il resto è debole e rimpingua il corpo quando è troppo magro. Ma vinificato in purezza sa sorprendere sempre!

Il risultato è invitante, morbido e rotondo. Vellutato e agile in bocca come solo il canaiolo riesce ad essere, fruttato rosso acceso e pepato. Al palato con spezie fresche e sottili note erbacee. Un flusso lungo e calmo con tannini morbidi e un'acidità brillante.
Dal produttore

Pacina

La struttura che ospita Pacina è un ex-convento del decimo secolo con una lunga storia alle spalle, sull’antica via che collegava Arezzo a Siena, il nord dell’Italia a Roma, circondata dai boschi e dalle famose Crete Senesi. Si trova nel comune di Castelnuovo Berardenga ed oggi è di proprietà della famiglia di Stefano e Giovanna Tiezzi che insieme gestiscono i 10 ettari di vigna e altri 12 tra uliveti, frutteti, cereali, orto e bosco.

Un piccolo luogo in cui la ricchezza della tradizione è stata rispettata e mantenuta, così come le differenze dell'ecosistema aziendale dove oltre alla vigna si trova una vera e propria policoltura che assicura una grande biodiversità, dove gli ecosistemi vegetali ed animali hanno potuto mantenere la loro ricchezza e le loro interrelazioni.

Le vigne sono a maggioranza di Sangiovese, con piccole parcelle di Ciliegiolo, Canaiolo e Trebbiano, mezzo ettaro piantato a Syrah e un’altro piccolo appezzamento per il pregiato Vin Santo.

Canaiolo 2018 Toscana IGT
Canaiolo 2018 Toscana IGT